“Psicocinesi” di Louisa Rhine: da Golem Libri la prima edizione italiana del più autorevole studio in materia

Inviato da:

widget-slide-psicocinesi-la-mente-domina-la-materia-louisa-e-rhineLa nostra collana di parapsicologia si arricchisce di un nuovo impor­tante titolo: Psicocinesi. La Mente domina la Materia, della studiosa e ricercatrice americana Louisa E. Rhine (1891-1983), moglie di Joseph B. Rhine (il fondatore della parapsicologia moderna) e sua collaboratrice presso il laboratorio della Duke Uni­versity di Durham, in North Carolina. Si tratta di un lavoro fondamentale, origina­riamente pubblicato nel 1972 (col titolo: Mind Over Matter. Psychokinesis) e, mal­grado il suo indubbio valore scientifico, ormai difficilmente reperibile perfino negli Stati Uniti.

Il volume, arricchito da 8 belle fotografie tratte per lo più dagli archivi del Rhine Research Center e in gran parte inedite, copre davvero ogni aspetto del conturbante fenomeno noto come “psicocinesi” o “telecinesi”, ovvero la presunta capacità della mente umana di influenzare direttamente la materia determinando mutamenti misurabili in sistemi fisici inanimati o viventi. Forte della sua lunga esperienza come ricercatrice, Louisa Rhine presenta al pubblico, in maniera rigorosa ma facil­mente comprensibile anche ai non addetti ai lavori, i risultati di oltre 50 anni di sperimentazioni condotte presso il Laboratorio di Parapsicologia della Duke (che diventerà in seguito il Rhine Research Center) e in molti altri centri di ricerca, sia in America che nel resto del mondo.

Con una prosa godibilissima, Louisa Rhine descrive gli studi di laboratorio (esperimenti sul lancio di dadi, sulle emissioni radioattive, sui sistemi biologici, sui guaritori, ecc.) e la casistica spontanea (“fotografia psichica”, medium, poltergeist, infestazioni, ecc.) fornendo una mole impressionante di dati a sostegno della realtà del fenomeno e proponendo, nellultimo capitolo, alcune interpretazioni avanzate nel corso del tempo da Joseph Rhine e da altri studiosi per cercare di spiegarlo.

Rispetto all’edizione originale, in questa si è scelto di “snellire” la parte più pro­priamente sperimentale eliminando alcuni resoconti di esperimenti secondari (riassunti comunque in nota ove opportuno) e di aggiungere una ricca appendice, a cura di Massimo Biondi, sugli sviluppi recenti della ricerca sulla PK, dai primi anni Settanta ai giorni nostri, che, riprendendo il discorso dal punto in cui Louisa Rhine lo aveva interrotto, consente al lettore di avere un panorama esaustivo e davvero completo della questione. In apertura un’introduzione di Sally Rhine Feather, figlia di Joseph e Louisa Rhine e attuale Direttrice Emerita del Rhine Research Center.

Il libro può essere acquistato attraverso il nostro sito, su tutti i princi­pali siti di vendita libraria on-line oppure ordinato in libreria.

0
  Articoli correlati

Aggiungi un commento


tre − 1 =