Al via con Lord Dunsany la nuova collana di narrativa fantastica

Inviato da:

Inauguriamo con Gli Dèi di Pegana di Lord Dunsany, un grande classico da troppo tempo assente dalle librerie, “La Collina dei Sogni”, una nuova collana di narrativa fantastica dedicata in particolare al filone lovecraftiano. L’opera, corredata dagli storici disegni di Sidney H. Sime, vedrà la luce l’11 dicembre e sarà seguita, nei prossimi mesi, da I Figli della Notte di Robert E. Howard. Una strenna che, ne siamo certi, farà felici tanti appassionati e con la quale auguriamo buon Natale a tutti i nostri lettori!

prova02Lord Dunsany, Gli Dèi di Pegana, con illustrazioni di Sidney H. Sime, Golem Libri 2017, 105 pp., 8 ill., € 12,00 [ISBN 978-88-98776-11-5]

SINOSSI

Leggere Dunsany significa entrare nel mondo del sogno. Nel mondo del sogno e del mito, che non è mera finzione ma realtà altra, plasmata dalla potenza creatrice delle parole.
Con la magia della sua prosa incantata, Gli Dèi di Pegana ci trasporta, come in un susseguirsi di scorci vertiginosi, in universi esotici pervasi di languida bellezza e straziante malinconia, in cui figure epiche ed enigmatiche divinità, beffarde e indifferenti alle sorti dell’uomo, si avvicendano contendendosi la scena e componendo un pantheon grottesco, alieno e al tempo stesso familiare.
Una piccola gemma dell’high fantasy, antesignana e ispiratrice del Silmarillion di Tolkien e dell’orrore soprannaturale di Lovecraft, qui riproposta in una nuova traduzione italiana e corredata dalle suggestive illustrazioni originali di Sidney H. Sime.

L’AUTORE
Edward John Moreton Drax Plunkett, XVIII barone di Dunsany (1878-1957). Nato da nobile e facoltosa famiglia anglo-irlandese, dopo gli studi a Eton e al Royal Military College di Sandhurst prestò servizio come ufficiale durante la seconda guerra boema e la prima guerra mondiale. Nel 1904 sposò Lady Beatrice Child Villiers, da cui due anni dopo ebbe un figlio, Randal. Abile cacciatore e sportivo di valore, fu campione irlandese di tiro con la pistola e di scacchi (di cui inventò una variante che porta tuttora il suo nome).
Nel 1905 pubblicò la sua prima antologia di racconti, The Gods of Pegana, e ben presto la sua fama di scrittore si diffuse presso i circoli letterari irlandesi e in tutto il mondo anglofono. Intrattenne rapporti, tra gli altri, con W. B. Yeats, Lady Gregory e “A.E.” Russell. La sua ricca produzione, che comprende novelle, romanzi, poesie e pièce teatrali, fu apprezzata da intere generazioni di scrittori, tra cui J. L. Borges, Clark Ashton Smith, Arthur C. Clarke e Neil Gaiman, ed è ritenuta la principale fonte d’ispirazione del cosiddetto Ciclo dei Sogni di H. P. Lovecraft.

Creatore di nuovi miti e artefice di un sorprendente folklore, Lord Dunsany si è votato a un bizzarro mondo di bellezza fantastica e ha giurato guerra eterna alle volgarità e alle brutture della realtà diurna. La sua prospettiva è quella più autenticamente cosmica che si possa rinvenire nella letteratura d’ogni tempo” (H. P. Lovecraft).

Ne Gli Dèi di Pegana Dunsany ci introduce in un sublime e inquietante Valhalla popolato da dèi folli, mirabilmente crudeli e prodigiosamente scellerati, il cui unico vero diletto parrebbe consistere nell’infliggere ingegnosi tormenti ai propri reietti adoratori” (Gahan Wilson).

PREORDINA QUI LA TUA COPIA AL PREZZO SPECIALE DI 10 EURO! (OFFERTA VALIDA FINO AL 10/12/2017)

0

Aggiungi un commento


quattro − = 1